I.I.S. 'Bartolomeo Scappi' Castel San Pietro Terme

Viale Terme, 1054 - Castel San Pietro Terme - 40024 - Bologna - Cod. Fisc. 90014770375 – Cod. Ministeriale BOIS02200Q - Tel: 051.948181 - Fax: 051.948080
Mail: bois02200q@istruzione.it - PEC: bois02200q@pec.istruzione.it

Percorso regionale "Scegli con gusto, gusta in salute"

Prevenzione dipendenze: sabato 27 “Scegli tu!”, serata rivolta ai giovani

Una serata speciale rivolta ai giovani, all'insegna del motto “Scegli tu!”, è in programma sabato 27 ottobre dalle ore 19 alle 23 a Castel San Pietro Terme. L'obiettivo è promuovere stili di vita differenti e incontrare i ragazzi, ascoltarli e rispondere alle loro domande sui temi delle dipendenze da sostanze e senza sostanze. A organizzarla è il consorzio Sol.Co Imola con la collaborazione del Servizio Dipendenze patologiche dell'Ausl di Imola e del Comune di Castel S. Pietro Terme, nell'ambito del progetto “Vivere” promosso per il Dipartimento Salute Mentale-Dipendenze Patologiche dell'Ausl di Imola (Interventi di prevenzione relativamente all'abuso di sostanze e verso comportamenti a rischio addiction) e coordinato dal tavolo dell'Unità di Strada “Vivere” della Regione Emilia-Romagna. Come location per questa attività, sono stati scelti gli accoglienti locali dell'Accademia del Pomelo in viale Terme 740, un luogo che aggrega nel tempo libero molti ragazze e ragazzi del territorio. L'ingresso è libero.

 

«Si tratta di un'iniziativa che l'Amministrazione Comunale patrocina e sostiene per promuovere una maggiore consapevolezza sull'uso e abuso di alcool e droghe e sulle dipendenze senza sostanze – affermano la vicesindaca Francesca Farolfi con delega alla Scuola e l'assessore alle Politiche giovanili Fabrizio Dondi  -. Un progetto di sensibilizzazione coordinato dal tavolo regionale di coordinamento dell'unità di Strada e promosso dalla coop. Solco Salute, che ringraziamo per l'organizzazione dell'evento sul nostro territorio. La collaborazione con l'Istituto alberghiero Bartolomeo Scappi è consolidata, il progetto comprende interventi anche all'interno delle scuole superiori di primo grado, attraverso progetti di peer education, che in questo ambito resta la tipologia di intervento maggiormente efficace».

La prima parte della serata, dalle ore 19 alle 21, sarà dedicata all'Aperitivo analcolico “no limits”, offerto dalla Cooperativa sociale Sol.Co Salute, dall'Unità di Strada “Vivere”, dalla Cooperativa sociale Sol.Co Talenti, dall'Istituto Alberghiero Bartolomeo Scappi, da sempre sensibile ai temi della salute e alla sensibilizzazione sui temi proposti, e dal Podere Zabina, che proporrà l'assaggio dei suoi prodotti di allevamento. I cocktail analcolici saranno preparati dagli studenti dello Scappi all'interno del percorso regionale “Scegli con gusto, gusta in salute” per l'acquisizione di competenze specifiche sulla relazione fra alimentazione, alcol e attività fisica da parte dei giovani studenti e dei futuri operatori del settore della ristorazione.

Nella seconda parte, dalle ore 21 alle 23, si svolgerà l'incontro “Ma quante ne sai?!?”, dibattito sulle dipendenze da sostanza e senza sostanza, promosso dall'Unità di Strada “Vivere” in collaborazione con il Servizio Dipendenze Patologiche dall'Ausl di Imola.

 «Il progetto Vivere si svolge nei luoghi di vita degli adolescenti/giovani - spiegano gli organizzatori - ed è finalizzato al contrasto e alla riduzione dei rischi alcol/droga correlati e dei rischi relativi ai comportamenti che possono facilitare addiction da gioco d'azzardo patologico.  Ci impegniamo nell'individuare modalità e forme di aggregazione che caratterizzano i territori, ricercando contatti e instaurando relazioni con i giovani direttamente  nei loro luoghi di vita e di aggregazione notturna, ricercando la collaborazione con i gestori dei locali notturni in cui i giovani si incontrano. Durante le iniziative serali sono fornite informazioni sulle sostanze e sulle forme di dipendenza, sono forniti materiali informativi, etilometri monouso, profilattici e consulenze sulle sostanze legali ed illegali su base volontaria. Queste attività trovano ulteriore sviluppo in ambito diurno con l'intervento dell'equipe Vivere all'interno delle scuole medie e superiori, attraverso incontri appositamente dedicati, organizzati su richiesta delle scuole o dei singoli studenti».


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.